ImmigrazioneOggi News ed Eventi
< Home News ed Eventi Punti di vista Associazioni in rete Consulenze Salute e Benessere Newsletter Redazione Onlus
 
News ed Eventi


30 ottobre 2013
Sancito l’accordo di cooperazione sanitaria con i medici palestinesi di Baka al Gharbiyya ed un patto di amicizia con Civitavecchia.
Proposto un centro di ricerca in Pediatria sullo sviluppo del bambino immigrato ed una partita di calcio per la pace dedicata a papa Francesco.

Riceviamo e pubblichiamo con piacere il comunicato di Uniti x Unire, Movimento internazionale transculturale interprofessionale.

Grande affluenza di pubblico al convegno di sabato scorso sul tema Sanità, Immigrazione, Solidarietà e Cooperazione Internazionale, organizzato dalla Asl ROMA F per mettere a punto i progetti di collaborazione sanitaria concordati nella recente missione del commissario Quintavalle in Terra Santa. Nell’Aula consiliare ‘R. Pucci’ di Civitavecchia, di fronte ad un numeroso pubblico attento ed interessato, si sono succeduti gli interventi dei relatori fino alla cerimonia finale della firma di un Patto di Amicizia tra le città di Civitavecchia e Baka al Gharbiyya.
L’onorevole Pietro Tidei, sindaco di Civitavecchia, ha evidenziato l’antico rapporto tra la Palestina e Civitavecchia: nel 1998 venne conferita la cittadinanza onoraria a Yasser Arafat, per l’occasione in visita ufficiale in Italia, e stipulato il gemellaggio con la città di Betlemme. Il sindaco ha ricordato inoltre il progetto Palestina, tramite il quale sono stati inviati aiuti umanitari, in particolare a Beirut, e le numerose iniziative svoltesi nelle scuole di Civitavecchia.
Il commissario straordinario della Asl Roma F, dott. Giuseppe Quintavalle, promotore dell’iniziativa insieme al fondatore di Uniti per Unire Foad Aodi, dopo avere letto l’apprezzatissimo messaggio del ministro della Salute Beatrice Lorenzin, ha illustrato l’esperienza a Gerusalemme: “A Ramallah sono stati reclutati i primi pazienti da operare nelle patologie di palatoschisi e laparoschisi grazie al contributo dello staff dell’associazione Emergenza Sorrisi onlus e del suo presidente dr. Fabio Abenavoli, – ha detto il dott. Quintavalle. – Inoltre partirà entro il prossimo mese un corso di aggiornamento professionale  a distanza con i medici palestinesi, mirato a dare loro una prima formazione su argomenti specifici nell’emergenza ed urgenza medica, coordinato via Skype dalla dott.ssa Barbara D’Andrea; il tutto per proseguire nell’applicazione dell’importante protocollo d’intesa firmato ad agosto durante la missione medica congiunta dell’Amsi, Asl Rmf, Uniti per Unire, Co-mai, Emergenza Sorrisi con l’associazione dell’Unione dei soccorritori arabi a Gerusalemme e Ramallah e anche a Baka al Gharbiyya, e Jaljulia, città arabo-palestinesi in Israele”.
L’ambasciatrice dell’Autorità Nazionale Palestinese, dott.ssa May Kalieh, ha fornito alcuni dati sulla situazione sanitaria in Palestina indicando due indicatori importanti per l’efficacia di ogni servizio sanitario nel mondo: la salute dei bambini e la salute delle donne. Ha inoltre descritto le differenze della situazione sanitaria confrontando il periodo antecedente e quello successivo prima al 1993 con l’avvento dell’Autorità Nazionale Palestinese. Infine ha ringraziato l’Italia per tutto quello che ha fatto raccomandando di spingere l’Europa a fare di più affinché simili tragedie del mare non si ripetano.
La portavoce di Uniti per Unire, dott.ssa Federica Battafarano, ha annunciato che a Cerveteri, grazie alla collaborazione dell’azienda Asl Roma F e dell’Associazione medici stranieri in Italia (Amsi), nascerà il primo Ambulatorio Multiculturale Internazionale e che dopo l’adesione al progetto Sprar sono stati ospitati alcuni rifugiati, che sono quotidianamente assistiti nelle misure di formazione, accompagnamento e orientamento. “Sembra che finalmente il nostro Governo stia lavorando a un testo unico sull’asilo, – ha detto la dott.ssa Battafarano. – Sono necessarie riforme e aiuti europei”. “Siamo impegnati a Lampedusa sin dal 2007 – ha dichiarato il dott. Roberto Testa, Direttore sanitario Inmp – e abbiamo aderito al progetto Mare Nostrum. Saper rispondere a bisogni delle fasce più deboli dal punto di vista socio economico è un buon indicatore dell’efficacia di un sistema sanitario. Rendere un sistema più flessibile nelle risposte garantisce maggiore efficienza a tutti i cittadini.”
Il dott. Franco Pittau ha presentato i tratti salienti dell’apprezzatissimo Dossier Statistico sull’immigrazione ed ha lanciato un appello molto importante ad Uniti per Unire, visto il grande lavoro di unità, di sensibilizzazione e di concretezza che sta compiendo, per contribuire a creare più ricchezza che crea più lavoro e più benessere.
Molto interessante la relazione della delegazione dei medici della città di Baqa Al Gharbiyya, il suo simbolo è “la città della pace”; i 4 medici della delegazione della città di Baqa Al Gharbiyya hanno messo in evidenza la loro esperienza nei vari campi: in campo  pediatrico la fase dello sviluppo del bambino immigrato, le cure delle patologie epatiche e le epatiti, l’importanza dell’educazione sanitaria, la prevenzione e l’informazione, ed hanno proposto di istituire un Centro Internazionale sulla ricerca dello sviluppo del bambino e sui cambiamenti ambientali e sociali, mettendo a disposizione per la sede un castello a Baka al Gharbiyya.
È poi intervenuto il sindaco di Baka, l’avv. Morsi Abu Moch, ringraziando tutte le autorità ed ha espresso il suo apprezzamento per la città di Civitavecchia e per l’Italia, per quello che fanno a favore del dialogo tra i popoli augurando con la firma dell’importante Patto di Amicizia si possano intraprendere numerose iniziative nei campi della sanità, dell’istruzione, dello Sport e della cooperazione internazionale.
Con l’occasione il Primo Cittadino di Baka ha invitato il Sindaco di Civitavecchia ed un delegazione congiunta tra Asl Roma F, Uniti per Unire, Amsi e Co-mai, Emergenza Sorrisi proponendo in più una visita di un gruppo degli studenti di Civitavecchia per conoscere i loro coetanei palestinesi, e inoltre di organizzare una mini torneo di Calcio tra le Squadre di Civitavecchia, Baka al Gharbiyya, (un squadra di calcio israeliana) e Betlemme (l’altra città palestinese gemellata con Civitavecchia).
Il vice ambasciatore della Lega Araba in Italia Zouari Zouheir ha ribadito l’appoggio della Lega Araba all’iniziativa e all’importante protocollo d’intesa firmato ad agosto e al Patto d’amicizia firmato sabato scorso e ad ogni iniziativa costruttiva che unisce e che lavora per l’interesse comune dei popoli ed inoltre siamo orgogliosi del lavoro svolto dai medici arabi di Uniti per Unire a favore di tutti e non solo per il mondo arabo.
Inoltre i rappresentanti di Amsi, dr.ssa Maria Braniste, e Co-mai, dr. Kamel Belaitouche, hanno illustrato le attività svolte da parte delle loro associazioni diventando interlocutori importanti e rappresentativi nei loro campi, sanità immigrazione e cooperazione internazionale l’Amsi e Mondo Arabo ed accordi bilaterale la Co-mai, per la politica del fare e della concretezza per l’interesse comune.
Il fondatore di Uniti per Unire e presidente Amsi e Co-mai Foad Aodi, che ha introdotto e moderato il Convegno, ha espresso la sua “…grande soddisfazione per questa giornata internazionale ed interculturale che vede concretizzare la nostra iniziativa per arrivare alla firma del gemellaggio e iniziare ad ampliare il nostro progetto con numerose città italiane e dei nostri paesi di origine, in Africa, Europa dell’Est, Sud America, Medio oriente, Cina ecc. per proseguire nelle finalità di Uniti per Unire accomunando le idee ed i popoli.”
Inoltre Aodi ha ringraziato il sindaco di Cerveteri Alessio Pascucci che ha ricevuto la delegazione il 25.10 presso la sede dello stesso Comune aderendo al progetto di cooperazione internazionale e collaborazioni reciproche.
Inoltre è stata ringraziata per il suo impegno e collaborazione Pina Tarantino del Comitato provinciale di Cerveteri dell’Unicef.
In chiusura è stata apposta la firma dei Sindaci di Civitavecchia e di Baka al Gharbiyya al Patto di Amicizia (a cui seguirà a breve un gemellaggio) e che ha siglato il percorso di amicizia tra le due città, all’insegna della collaborazione, dell’unità e dell’integrazione.

Per visionare il filmato integrale del convegno, clicca qui.
Per visionare invece l’album fotografico del primo giorno della visita della delegazione di Baqa El Karbiyia (il 25.10.2013) a Civitavecchia, clicca qui.

A cura degli Uffici Stampa di:
ASL ROMA F
AMSI
COMAI
EMERGENZA SORRISI
UNITI PER UNIRE
(Red.)



 
Formazione finanziata
FormazioneWebTV - Formazione a distanza con la webtv interattiva

Corsi e seminari per impiegati dello studio notarile e dello studio commercialista Impiegati di Studi notarili e commercialisti

Catalogo 2013 > Corsi e seminari per impiegati dello studio notarile e dello studio commercialista: 80% del costo sostenuto finanziato da Fondoprofessioni. L’iscrizione al Fondo è semplice e gratuita.
Password personale al titolare dello Studio per seguire autonomamente il corso in qualità di uditore, senza costi aggiunti.

  © 2006-2013, Studio Immigrazione