ImmigrazioneOggi Speciali
< Home News ed Eventi Punti di vista Associazioni in rete Consulenze Salute e Benessere Newsletter Redazione Onlus
 
10 passi verso l’integrazione.

L’Accordo di integrazione

Se sei arrivato in Italia per la prima volta dopo il 10 marzo 2012 e hai deciso di stabilirti nel nostro Paese per un periodo non inferiore ad un anno, dovrai sottoscrivere l’Accordo di integrazione, a meno che tu non sia espressamente esonerato da questo obbligo. (La legge esonera: i minori di anni 16; i minori di anni 18 non accompagnati; le persone che a causa di malattia o disabilità non sono autosufficienti oppure hanno gravi difficoltà nello studio di una lingua o di apprendimento in generale; le vittime della tratta di persone, di violenza o di grave sfruttamento).

L’Accordo di integrazione è un vero e proprio “patto” che stringi con uno dei Paesi più antichi di Europa per impegnarti a rispettare i valori stabiliti dalla Costituzione, ad osservare le leggi dello Stato ed a partecipare attivamente alla vita economica, sociale e culturale della società italiana.

Per raggiungere questo obiettivo sarà importante impegnarti, nel tuo stesso interesse, a completare un percorso di integrazione entro due anni a partire da quando firmerai l’Accordo in Prefettura o in Questura.

I funzionari ti consegneranno una copia dell’Accordo dove, tra l’altro, leggerai (nella tua lingua o in altra da te conosciuta) che la legge ti assegna 16 CREDITI. A partire da quel giorno ti dovrai impegnare per mantenere questi crediti ed incrementarli fino a 30 entro due anni.

Non sarai solo! Le Istituzioni italiane ti sosterranno in questo tuo percorso di integrazione.

Leggi con attenzione questo opuscolo, ti aiuterà a comprendere gli obiettivi dell’Accordo e come fare per raggiungere un buon livello di integrazione in Italia.



Scarica il volumetto in formato PDF - (4,4 MB)

(Testi ed impaginazione a cura di Studio Immigrazione srl)














 
10 passi verso l’integrazione.

© 2006-2013, Studio Immigrazione s.a.s. - P.I. 01765640568